Temi di lavoro

 

  • Contabilità ambientale e servizi ecosistemici
  • Aree protette, valutazione di efficacia e governance 
  • Strategia Marina e Aree Marine protette
  • Pianificazione alimentare e sistemi agrari
  • Pianificazione paesaggistica e rigenerazione urbana e territoriale 
  • Analisi socioeconomica e territoriale
  • Programma Unesco MAB (Man And Biosphere)  

 

Contabilità ambientale e servizi ecosistemici 

La contabilità ambientale è un tema su cui lavoriamo da anni. La nostra esperienza prende avvio nel 2007 con la costruzione della Banca Dati API (Aree Protette Italiane) in cui sono raccolti i dati dei siti naturali protetti italiani (http://www.bancadatiapi.it). Alcuni dei nostri soci hanno partecipato al tavolo della Contabilità Ambientale del Ministero dell’Ambiente lavorando all’elaborazione tecnico-scientifica legate al Collegato Ambientale. Componenti del nostro gruppo hanno svolto un ruolo di coordinamento e di collaborazione nel progetto LIFE Making Good Natura http://www.lifemgn-serviziecosistemici.eu , finanziato con i fondi LIFE+ dell’Unione Europea, primo progetto italiano a sviluppare nuovi percorsi di governance ambientale connessi alla valutazione e gestione dei servizi ecosistemici. Il progetto ha lavorato su 21 siti della rete Natura 2000 italiana attuando a livello locale la governance finalizzata al riconoscimento e alla gestione dei Pagamenti per Servizi Ecosistemici (PES ). Nell’ambito di questo progetto Lands si è occupata dalla raccolta e analisi dei dati e la valutazione di efficacia di gestione attraverso la metodologia MEVAP alla redazione del Bilancio Ambientale. Il gruppo di lavoro ha organizzato diversi workshop anche a livello internazionale sui servizi ecosistemici e dei PES, comprese numerose pubblicazioni.

LEGGI IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO "I PAGAMENTI PER SERVIZI ECOSISTEMICI" - ROMA 20/06/2017

 

 

 

Aree protette, valutazione di efficacia e governance 

Dal 2005 ci occupiamo di ricerca, formazione e progettazione nelle aree protette. Abbiamo lavorato a piani di assetto, piani del parco, piani di sviluppo socio economico e dei piani di gestione dei siti Natura 2000, piani di assestamento forestale, in Italia e all’estero in parchi e siti naturali protetti. La metodologia MEVAP per la valutazione di efficacia ed efficienza della gestione delle aree naturali protette è stata progettata da alcuni membri del nostro gruppo di lavoro in collaborazione con l’Università del Molise. Essa rappresenta il primo modello riconosciuto per il nostro Paese a livello internazionale (World Database IUCN-WCPA e dall’UNEP) come criterio di analisi della gestione aree protette (PAME-Protected Areas Management Effectiveness). MEVAP nasce con lo scopo di favorire la convergenza delle attività e degli impegni dei gestori dei parchi con le linee di indirizzo e gli obiettivi strategici dettati dalle politiche di conservazione della natura relativi agli aspetti ambientali, economici, sociali e di governance migliorando l’azione dei soggetti gestori. Tale metodologia è stata messa a punto attraverso un percorso sperimentale applicato ad alcune aree protette nazionali e, in una versione semplificata, a tutti i parchi nazionali italiani.


 

 

La Strategia Marina e le aree marine protette

Alcuni membri del nostro gruppo di lavoro collaborano con il Ministero dell’Ambiente per l’attuazione a livello nazionale della Direttiva Europea della Strategia Marina (2008/56/CE). Tale direttiva, che mira a raggiungere un buono stato ambientale (GES) dei mari europei entro il 2020, considera criteri e standard metodologici che consentono di attribuire un valore quantitativo e misurabile ai descrittori per accompagnare i paesi nella traduzione attuativa della strategia stessa. Le Aree Marine Protette (AMP) rappresentano un importante strumento per garantire la conservazione a lungo termine delle risorse marino costiere e dei servizi ecosistemici correlati. Lands ha curato numerosi progetti sul tema delle Aree Marine Protette e sull’attuazione delle normative di settore, stabilendo negli anni un intenso dialogo con i parchi e altri interlocutori legati all’economia e alla governance del mare.

 

 

Pianificazione alimentare e sistemi agrari

Il nostro interesse sui temi legati al rapporto tra territorio e cibo incrocia temi di analisi e ricerca con processi decisionali e strategici legati alle politiche pubbliche. L’agricoltura e il cibo come dispositivo di resilienza per la città, fatto di luoghi in cui i flussi, le relazioni e i processi si fanno più sostenibili, spazi fisici e immateriali che scambiano con la città come un’infrastruttura. Lands lavora a una visione progettuale e politica, da tradurre sul piano delle politiche (ambientali, agricole e alimentari) e della pianificazione pensandoli come un’infrastruttura territoriale e strategica. Oltre ad accompagnare alcune città dell’Amerino e del Salento verso l’attuazione di percorsi di pianificazione agricola e alimentare, Lands è il gruppo di lavoro scelto dall’Associazione nazionale delle Città del Vino - che accompagna i Comuni a sviluppare intorno al vino e alla produzioni locali attività e progetti di sviluppo sostenibile – per costruire percorsi di pianificazione agricola e alimentare. I temi operativi di riferimento vanno dalla mobilità connessa allo spazio rurale, alla valorizzazione della rete del patrimonio rurale diffuso e del paesaggio agrario nelle sue forme e funzioni, al recupero del patrimonio edilizio dismesso in area urbana attraverso la sua riattivazione e riconversione per nuove esigenze, fino alla valorizzazione dello spazio pubblico come luogo di espressione delle vocazioni produttive locali. 

 

Pianificazione paesaggistica e rigenerazione urbana e territoriale

Tema di ricerca cardine di un dibattito culturale e disciplinare sempre più complesso, guardiamo al paesaggio nella sua dimensione e scala territoriale, occupandoci dei rapporti tra paesaggio e legislazione, paesaggio e aree protette, paesaggio e produzione agraria, paesaggio ed ecologia, paesaggio e siti culturali, paesaggio e consumo di suolo, paesaggio e risorsa idrica. Muovendoci da un approccio trans e multidisciplinare ci occupiamo di pianificazione, progettazione, trasformazione e gestione del paesaggio attraverso esperienze di ricerca teorica e applicata svolte con le università e con gli enti pubblici. I piani di gestione di alcuni siti MAB (Man and Biosphere) e Unesco sono uno degli ambiti su cui abbiamo sviluppato una consolidata esperienza. Ci occupiamo, inoltre, di rigenerazione e sviluppo urbano sostenibile, anche attraverso attività di consulenza per l’implementazione di protocolli per la sostenibilità alla scala urbana e territoriale, e di integrazione dei principi della progettazione urbana sostenibile negli strumenti urbanistici comunali. 

 

Analisi socioeconomica e territoriale

Lands accompagna le attività di pianificazione, progettazione, partecipazione e animazione fornendo gli strumenti analitici più adeguati per approfondire le caratteristiche del contesto in cui si opera e ad evidenziarne le problematiche e valutare l’efficacia e le possibili conseguenze degli interventi e gli impatti. Ogni intervento sul territorio trasforma le condizioni in cui si svolge la vita sociale ed economica di una comunità, per questo la considerazione delle variabili socioeconomiche è indispensabile per tutti gli interventi che per ampiezza e significatività trasformano in modo profondo e permanente le condizioni in oggetto.